NO FIALS alle disuguaglianze fra professionisti per acquisizione crediti ECM 2020: parere favorevole Commissione Nazionale per la Formazione Continua

A seguito della norma introdotta nel cd. “decreto scuola”, che prevede come già acquisiti i crediti ECM per l’anno 2020 solo ai medici, odontoiatri, infermieri e farmacisti, creando forti discriminazioni nei confronti degli altri operatori sanitari, la FIALS è prontamente intervenuta nei confronti del governo per chiederne la immediata modifica con la legge di conversione del decreto 34/2020 (Rilancio).

Non sono accettabili disuguaglianze tra operatori sanitari, ha dichiarato il Segretario Generale della FIALS, Giuseppe Carbone, chiedendo l’estensione della norma legislativa a tutti gli operatori sanitari, nessuno escluso, quale doveroso riconoscimento per il loro lavoro prezioso svolto e l’impegno nella lotta contro il nuovo virus che hanno fatto dell’attività professionale la loro stessa fonte di aggiornamento.

Su tale argomento è intervenuta anche la Commissione Nazionale per la Formazione Continua, che condividendo il pensiero della FIALS, ha chiesto al Parlamento la modifica, nel primo provvedimento normativo utile, dello stesso decreto e l’estensione dell’esenzione a tutte le professioni di cui alle legge n. 3 del 2018 ovvero ostetriche, tecnici sanitari di radiologia medica e le professioni sanitarie tecniche della riabilitazione e della prevenzione, chimici, fisici, biologi e psicologi.

La Commissione Nazionale, inoltre, anche al fine di consentire a tutti gli operatori e i professionisti del settore di continuare a erogare e svolgere la formazione e l’aggiornamento, tenuto conto che l’obbligo formativo ECM è su base triennale e non annuale, chiede che il riconoscimento dei 50 crediti sia riferito al triennio 2020-2022.

Con ulteriore delibera la Commissione Nazionale ha stabilito che il termine del 31 dicembre 2020, riconosciuto ai professionisti sanitari per il recupero dei debito formativo relativo al triennio 2017-2019 nonché lo spostamento dei crediti maturati per il recupero del debito formativo relativamente al triennio formativo 2014-2016, è prorogato alla data del 31 dicembre 2021.

Altri Articoli Blog

Manifestazione: la Politica Regionale non (RI)-CONOSCE gli Operatori Sanitari

Una manifestazione nazionale senza precedenti, anticipata da una maratona di iniziative...

FIALS (Carbone), puntiamo i riflettori sull’assistenza territoriale, il Futuro è nel team multidisciplinare.

“ Dovremmo insistere su questa spinta di avere più risorse, e insieme alle risorse dovremo...